venerdì 23 luglio 2010

notizie dai LAGER di stato.........

Samir sul tetto del
CIE di Roma

In queste ore Samir è sul tetto di una delle strutture del CIE di Roma, e non vuole scendere perchè teme che la notizia che oggi forse verrà liberato per decorrenza dei termini sia una trappola a quanto già ieri sera dicevano i suoi compagni di sezione (lui a quanto sembra si è appollaiato in un punto irraggiungibile) si è tagliato e ha ingoiato vetri Samir era nel CIE di Torino fino a qualche giorno fa; è stato trasferito dopo che il 14 luglio in corso Brunelleschi si era tagliato per protesta, e la polizia l'aveva anche pestato. La sera del 14 luglio una trentina di antirazzisti aveva occupato il cortile della Croce Rossa Piemonte per chiedere che Samir fosse curato si fa appello a tutti gli antirazzisti a Roma e altrove per fare sì che l'incubo di Samir abbia termine

il telefono del CIE di Ponte Galeria è 0665854224





CIE Bologna,
nigeriana espulsa rischia l'impiccagione


Faith Aymoro è stata arrestata appena giunta in Nigeria e ora rischia la pena di morte per impiccagione. La giovane africana è stata espulsa mercoledi dal Cie di Bologna, città in cui era arrivata tre anni fa in fuga dal suo Paese, nel quale aveva ucciso l'uomo che aveva tentato di violentarla. A confermarlo è il suo avvocato difensore Alessandro Vitale, avvisato dal fidanzato della ragazza, che vive e lavora a Bologna La donna era arrivata al Cie da due settimane, quando, dopo aver denunciato un tentativo di stupro, la polizia ha emesso nei suoi confronti il terzo decreto di espulsione; i due precedenti non erano stati ottemperati. ''Oggi ho avuto la conferma ufficiale del suo rimpatrio dalla questura di Bologna - spiega il suo legale - L'unica cosa che possiamo fare, non appena l'arresto della donna sarà ufficializzato, è appellarci allo Stato italiano perché intervenga, oppure a un'associazione internazionale come Amnesty international''

1 commento:

  1. fuoco ai cie... con dentro gli sbirri e i secondini...

    RispondiElimina